mercoledì 1 giugno 2011

Show me your closet I'll tell you who you are

Bene, bene...i rullini sono finalmente stati tutti sviluppati e quindi sono impaziente di presentarvi il mio piccolo progetto.
Avete presente Backyard Bill? È un sito o blog, come preferite chiamarlo, dove mi diverto sempre molto a navigare: potete sbirciare nelle case delle persone più fighe che abitano fra New York e Londra...le foto sono bellissime, le case sono bellissime, i loro vestiti sono bellissimi...e tutto ciò mi mette un'ansia addosso pensando che sono ancora qui a perdere la testa sul teorema di esistenza e unicità locale della soluzione del problema di Cauchy. Ma cosa ho sbagliato nella vita??? Forse la facoltà, forse il paese di nascita...in un'altra dimensione magari mamma e babbo sarebbero rimasti nel loro appartamentino della rue Quincanpoix a Parigi e io con loro, e magari sarei diventata una piccola blogger Parigina gnegne...e OH-MIO-DIO, questa sliding door mi fa alquanto paura quindi restiamo per ora nella apparentemente sfigata Firenze aspettando i momenti di gloria dove anch'io avrò un'appartamento come quelli fotografati in Backyard Bill.

Well, well, well...my photographic films are finally all been developed and so I'm eager to introduce you my little project.
Do you know Backyard Bill? It's a blog where I always enjoy navigating: you can see the apartments of the coolest people who lives between New York and London: the photos are beautiful, their clothes are beautiful, their houses are beutiful...and this make me so anxious because I'm still here in my room thinking about this fucking theorem about existence and uniqueness of local solution of the Cauchy problem. God, where did I go wrong in my life??? Ok, Maybe I've chosen the wrong faculty, maybe also the wrong country of birth...in another dimension my mother and my father would have stayed in their apartment of the Rue Quincanpoix in Paris and I with them and maybe I would have been a young Parisian blogger...and OH-MY-GOD, this sliding door scares me, so, for now, let's stay in my little hometown, Florence, waiting for glory days when I'll have a wonderful apartment like those of Backyard Bill.
Photos from Backyard Bill

Ora vi starete chiedendo, dove cavolo vuole andare a parare.
Nonostante molti di voi avranno già interrotto la lettura perché le immagini purtroppo sono molto più interessanti, continuerò a prenderla un po' larga.
Avete presente Closet Visit? Ecco è sempre nello stile di Backyard Bill. L'artista Jeana Sohn fruga fra gli armadi delle amiche e le fotografa nelle loro splendide case: tanta grazia, tanta spontaneità e tanta creatività! Davvero un bel blog.

Now you are wondering where the hell I want to end up.
Although many of you have already stopped reading because the photos are unfortunately much more interesting, I'll continue my digression.
Do you know Closet Visit? It's a blog very similar to Backyard Bill. The artist Jeana Sohn rummages among her friend's closets and take wonderful picture of them in their pretty houses: so much grace, so much creativity and so much spontaneity!
A really nice blog
Photos from Closet Visit

Mi sono detta che sbirciare negli armadi altrui è molto divertente. Soprattutto negli armadi di giovani designer, fotografi e artisti... ahime è vero!
Allora, presa le vecchia pentax analogica in mano, ho deciso di partire col mio progetto:
fotografare conoscenti, amici e anche magari, col tempo, persone mai conosciute, nelle loro case, nei loro studi, coi loro vestiti, coi loro oggetti preferiti, nei luoghi dove gli piace andare. Il tutto affiancato da una piccola intervista personalizzata.
Lo so, ci saranno tante foto di studenti smandruppati, di artisti non ancora artisti, di ragazzi non ancora uomini e di ragazze non ancora donne, ma sennò che gusto c'è!

It's very funny to peek in other people's wardrobes. Especially in young designers, photographers and artists' closets...alas it's true!
So I took my old analog pentax and I decided to go on with my project:
I'll take pictures of people I know, friends and eventually never known people, in their apartment, with their clothes, with their favourite objects, in places where they love to go, all accompanied by a small custom interview.
There will be a lot of pictures with messy students, artists who are not yet artists, boys who are not yet men, girls who are not yet women, but otherwise it wouldn't be so funny!

10 commenti:

  1. Che bel progetto, non vedo l'ora di vedere cosa ne esce fuori!
    (Oltretutto aveva fatto una cosa del genere anche un mio amico del marangoni come progetto finale ed era venuto carino. Una serie di ritratti di persone nell'ambiente che sentono più loro o simili, bellino bellino)

    (e io non mi lamenterei tanto di firenze, mi sembra una città così bella! ravenna è peggio, ci son solo chiese e mosaici! :))

    RispondiElimina
  2. Splendida idea! Verrà sicuramente una figata.

    RispondiElimina
  3. Wow! Aspetto di vedere! Molto interessante!

    RispondiElimina
  4. Ciao. Ho letto che hai usato dei rullini. Ho un amico che ha fatto il fotografo per anni poi ha smesso e tra le varie cause c'è stata la scomparsa dei rullini con l'avvento del digitale. Ecco, mi piacerebbe aiutarlo a riprendere almeno favorendogli il ritrovare qualche rullino buono. Tu dove li hai trovati? Se tramite internet immagino sia stato E.Bay ma è siccuro? Ci sono alternative sicure?

    isa

    RispondiElimina
  5. Grazie per i commenti interessati :)
    Spero che vi piacerà la prima "intervista"

    @Isa: Sai dipende un po' che rullini usa però i 35 li trovi ovunque...il problema piuttosto è trovare un posto di fiducia che ti faccia delle stampe o delle scannerizzazioni di qualità. Purtroppo a colori non stampa più nessuno con gli acidi mentre in bianco e nero puoi andare da Fontani (ce l'hai presente a Firenze?) e lì le mandano a Ravenna a farle stampare "old school". Da fontani trovi anche i rullini ilford, che sono i migliori!

    RispondiElimina
  6. ...mi ci ritrovo molto nella storia sliding doors, futuro (speriamo presto!) ingegnere che si perde tra i blog di moda e fotografia per ore e ore...ho decisamente sbagliato qualcosa:)!!

    RispondiElimina
  7. Grazie della dritta, Isabella, riferirò...Sulla stampa credo che facesse da sè ma intanto è qualcosa...
    Grazie ancora.

    isa

    RispondiElimina
  8. anch'io temo di aver sbagliato qualcosa...abito a torino, e tra poco mi trasferirò in campagna :( vinco la palma di sfigata!! detto ciò, è un idea bellissima e carinissima, mi offro volontaria per il tuo futuro sbirciare in case altrui! :P

    RispondiElimina
  9. Isa ma è un progetto fantastico!!!
    Tra l'altro non conoscevo questi due bellissimi blog e so già che perderò qualche giornata a navigare tra le loro pagine!
    Un bacione :-***

    RispondiElimina
  10. very nice blog!
    Shall we follow each other (via google friends)? Would mean a lot to me :) . Let me know

    RispondiElimina