giovedì 16 giugno 2011

SHILA

Chi è Shila:
Shila è italiana. Siriana. Ma anche un po’ franco-fiorentina, pratese con influenze cinesi, bolognese da qualche mesetto. Shila è magra e si ubriaca con un qualsiasi boccalino di birra artigianale, ma senza perdere i suoi superpoteri. Fumettizza senza disegnare gli sfondi o imparare una cazzo di prospettiva. Gioca a Scarabeo nell’unico intento di scrivere termini del calibro di “sborra”, collezionando non più di 10 punti. Odia superuomini e superdonne trash dei fumetti U.S.A anni ’40 per partito preso perché i suoi unici eroi sono un ragazzino di sei anni (Calvin) e la sua tigre di pezza (Hobbes).
Un fumetto da non perdere:
Tigrotto psicotico con istinto omicida di Calvin & Hobbes.
La tua canzone del momento:
Who wants the world degli Stranglers.
Un posto di Bologna da non perdere:
La libreria Modoinfoshop.
Un posto di Prato da non perdere:
Emmaus, il mercatino dell'usato.
Un tuo ricordo dal Libano:
Una penna per la calligrafia araba.
Ultimo concerto:
Subsonica.
Il colore più imbarazzante che hai avuto sui capelli:
Verde prato.
Incubo ricorrente:
Sono in una macchina, la macchina guida da sola e va sempre indietro...sì, tremendo!
Cannella o Zenzero?
Cannella, che domande!


Who is Shila:
Shila is Italian. Syrian. But even a little French, Florentine and with Chinese influences, studying in Bologna, living in Prato. Shila is thin and gets drunk with a nozzle of any beer, but without losing her superpowers. Cartoonize without drawing backgrounds or learning a fucking perspective. She Plays Scrabble in the only purpose of writing words such as "Cum", collecting no more than 10 points. She dislikes american 40's supermen and superwomen because her heroes are only a boy of six years (Calvin) and his stuffed tiger (Hobbes).
A comic not to be missed:
Omicidal psycho jungle cat, Calvin & Hobbes.
Your song of the moment:
Who Wants the World, the Stranglers.
A place in Bologna to do not miss:
The bookshop Modoinfoshop.
A place in Prato to do not miss:
Emmaus, the little flea market.
A souvenir from Lebanon:
A pen for Arabic calligraphy.
Last concert:
Subsonica.
The color most embarrassing you've had in your hair:
Green.
Recurring nightmare:
I'm in a car, the car is driving without someone at the wheel and is always going in reverse ... yes, terrible!
Cinnamon or ginger?
Cinnamon, of course.

9 commenti:

  1. Calvin e Hobbes! Li amo anch'io!!! :D:D

    RispondiElimina
  2. Che carina!!!
    E mi piacciono molto anche i suoi disegni e il suo stile nel vestire!
    Baci :-***

    RispondiElimina
  3. forse dovresti cancellare la foto con i post-it..si legge chiaro e tondo un numero di cellulare :/
    nel fumetto mi ricorda molto Mais2, Lazy Grain &co.. forse un po' troppo..carini comunque.

    RispondiElimina
  4. Molto interessante, sia lei sia le sue illustrazioni!!!

    RispondiElimina
  5. Che foto fantastiche! Mi piacciono davvero moltissimo! Sembrano analogiche... lo sono?
    ciao da Nadine
    ps: se ti va passa a trovarmi sul mio blog!

    RispondiElimina
  6. Hei, mi ci sto appassionando...
    Anche i fumetti a colori sul muro sono di Sheila? Mi paiono familiari anche se non il mio genere...Su Tank Girl tanto ma tanto di cappello!! ComplimenDS!

    isa

    RispondiElimina
  7. @Modemoda: Sì, analogiche. Le ho fatte con la vecchia pentax P30 di mia madre (50mm). Passerò sicuramente dal tuo blog :)

    @Isa: Fai conto i due di sinistra sì e i due di destra no. Grazie!

    Grazie per i commenti!

    RispondiElimina
  8. bellissime queste foto! lei è un personaggio! :)

    RispondiElimina