giovedì 22 luglio 2010

Tic tac tic tac

Ho trovato un vecchio orologio da taschino nella soffitta in campagna...arrugginito, il vetro rotto, i numeri ingialliti. Poi ho girato la rotellina che probabilmente serviva a ricaricarlo...sarebbe bello se mi avesse riportato al tempo in cui le nonne ballavano il liscio, come una piccola macchina del tempo!


Non so se l'orologio ha veramente funzionato come una macchina del tempo, ma lasciatemi credere che grazie al mio nuovo amuleto ho trovato finalmente un paio di scarpe col tacco che mi piacciono e soprattutto del mio numero! Erano in vetrina sole solette e accanto c'era scritto taglia unica 40 prezzo 39 euro. Dopo tanto girare per i saldi eccole le mie scarpette! E come una cenerentola con una taglia non certo di fata sono entrata le ho provate e le ho prese. Ora dovete sapere che per scegliere delle scarpe io ci metto tantissimo, non sono mai convinta e soprattutto non compro quasi mai scarpe col tacco. Sarà che se le indosso i miei accompagnatori diventano troppo bassi (ah ah ah!) o sarà che dopo aver indossato il primo paio della mia vita ho fatto tutte le scale di casa mia in una rovinosa caduta spaventando il vicino del primo piano (si ride di meno!), fatto sta che alla fine non le compro quasi mai e se le compro non le indosso mai. Ma queste sono troppo belle e giuro prometto che mi allenerò per avere una camminata sensuale e aggraziata.


La marca è Chie Mihara, nome di una designer di origini giapponesi nata a Porto Alegre in Brasile che ha portato avanti i suoi studi in Giappone e negli Stati uniti per poi creare una sua firma in Spagna (che donna!).
Pensate che all'interno della scatola ho trovato due graziosi cartoncini. In uno si diceva che tutte le scarpe venivano fatte artigianalmente nell'altro che il cinturino verniciato di bianco era volutamente leggiermente scrostato per dare quel tocco di vecchio, di vissuto. Come potevo non innamorarmene! E soprattutto d'ora in poi cercherò questa marca dove mi è possibile perché vende dei prodotti veramente fatti con amore. Andate a sbirciare il sito, ci sono moltissimi modelli, anche particolari e in più si scopre chi è la designer e anche le operaie che lavorano con lei!

In questi giorni sono andata a frugare nel solito vecchio armadio nella casa in campagna... sono entrata in una jungla di vecchie pellicce, di camicie di seta, di vestiti in grosgrain e infine ho trovato questa gonna cucita da mia madre quando era una ragazzina, tanto romantica, tanto svolazzante: ed ecco che per magia si torna indietro nel tempo!









canottiera trasparente Zara / trasparent shirt Zara
orologio da taschino trasformato in ciondolo e recuperato dalla sottoscritta / old pocket watch found in my attic
cintura di pelle vintage / leather vintage belt
gonna cucita da mamma tanto tanto tempo fa (si parla dei lontani anni '70) / skirt sewn by mom back in the '70s
borsa vintage Castelbajac / vintage bag Castelbajac
bracciale vintage d'argento recuperato e ripulito, vecchio cimelio hippie sempre di mamma / vintage silver bracelet, hippie old relic from my mom
scarpe Chie Mihara / shoes by Chie Mihara

Un ringraziamento speciale al fratello che iniziate le vacanza si è prestato allo shooting come fotografo e soprattutto a mamma che tutte le volte che arriva un'amica a casa dice: "Ma che ci credi! Mi vien messo l'armadio su internet! Per lo meno qualcuno riutilizza quella vecchia roba."

17 commenti:

  1. Bella dritta quella delle scarpe.
    Il gusto dell'artigianalità ad un prezzo davvero ottimo!
    Mi devo segnare il nome ed andare a visitare il sito!
    Ciao ciao

    RispondiElimina
  2. Sei fantastica!!adoro l'orologio e le scarpe.. quest'outfit mi da un senso di serenità assurda.. e mi piace troppo la gonna!
    Un bacione cara

    RispondiElimina
  3. quell'orologio mi fa impazzire... è magnifico!

    RispondiElimina
  4. Che mise delicata! Semplice ma d'effetto :) Complimenti per la scelta, l'orologio è super carino, poi reinventato come accessorio è veramente romantico.
    Un saluto

    RispondiElimina
  5. Bell'abbinamento. Mi hai dato un'ispirazione, devo rubare a mia madre la cipolla di mio nonno!!!

    RispondiElimina
  6. Brava! adorabile come sempre...stupendo il look, stupendi gli accessori, stupenda la luce delle foto...complimentoni a te e al fratello! un applauso!!!

    RispondiElimina
  7. Anch'io sono una grande fan delle Chie Mihara...sono le scarpe più comode sulla faccia della terra!Peccato che costino un po' troppo di solito, ma tu hai fatto decisamente un affarone!

    Valentina from Fashion Trotter – 100% Italian street style

    http://fashiontrotter.blogspot.com

    RispondiElimina
  8. Certo, un paio di scarpe di Chie Mihara a soli 39€ sono più che un affare! E poi si dice che sono comodisssssime. Brava.

    RispondiElimina
  9. Questa casa in campagna dagli armadi e la soffitta pieni di tesori mi incuriosisce sempre di più!
    La prima foto è davvero bella (bravo fratellino fotografo)!
    ... e hai trovato delle Chie Mihara a 39 euro?? Sai quanto costano normalmente? Comunque è una delle mie marche preferite di scarpe, perché oltre ad essere belle, sono comode per vero!

    RispondiElimina
  10. @Valentina & L'armadio del delitto: Confermo...sono le scarpe col tacco più comode che io abbia mai provato e, so di averne provate poche, ma almeno con queste non barcollo ;)

    @Ella: sì, me l'ha detto anche il tipo che me le ha vendute, prima costavano 182 euro!

    @Navigo a vista: mi fa piacere di esserti stata d'ispirazione. Sono super-favorevole ai furti infradomestici a fini creativi!

    Grazie a tutte per i commenti!

    RispondiElimina
  11. ma quanto è stupendo questo orologio!!!! e magari funzionassero come delle macchine del tempo...sognare di giorno è una cosa fantastica :-D

    RispondiElimina
  12. Ma che bella sei! E come stai bene! le scarpe e la gonna sono adorabili:)
    ottima trovata quella dell'orologio-ciondolo :)
    un bacio cara

    RispondiElimina
  13. Stai benissimo! mi piace molto il tuo stile!

    RispondiElimina
  14. o(∩_∩)o Mi piace il tuo post e se è di moda

    RispondiElimina
  15. leggermente non leggiermente

    RispondiElimina